IL CLUB

Breve storia del club

Omologato il 29 Luglio 1992 (con Charter il 10 Ottobre dello stesso anno) dalla trasformazione del Lioness Club di Potenza fondato nel 1985,  ha avuto come prima Presidente la Prof. Caterina Viaggiano Mecca.

E’ gemellato con il Club Lions di Tunisi la Marsa.
Si è sempre distinto come Club presente nel tessuto cittadino per le sue attività sociali e culturali, per l’impegno e dedizione rivolto ai fratelli  meno fortunati.

Sin da subito sono stati realizzati importanti Services:

-Vivere la legalità nei gesti quotidiani per una nuova cultura della convivenza;

-Costruire insieme l’Europa delle persone:i clubs Lions come fattiva presenza nell’integrazione europea.

-Recupero e valorizzazione dei beni culturali, dei centri storici, dell’ambiente e delle tradizioni (Pres. Maria Pennacchia Vertone fu donato dal club alla città di Potenza  un bassorilievo in marmo del maestro Pasquale Manfredi autore di importanti opere.Il bassorilievo è custodito nell’antrone degli ascensori di Piazza 18 agosto e rappresenta l’antico assetto della città di Pz come è riportato nelle stampe del 1700 da Pacichelli.9)

Ha realizzato il restauro della storica tomba De Grassis all’interno della Chiesa di San Michele in Potenza.

Il Club si è impegnato nella campagna Sight First e in attività umanitarie. Ha consegnato una cospicua cifra al Coordinatore Regionale della Caritas Don Peppino Nolè al fine di consentire ad un indigente di sottoporsi ad un delicato intervento chirurgico in Russia.

In merito alla Valorizzazione del Patrimonio Architettonico, in collaborazione con l’Istituto Italiano dei Castelli ha pubblicato la pregevole “Carta del Sistema Fortificatorio della Basilicata” nata sotto gli auspici dell’UNESCO e del Consiglio d’Europa.

Abbiamo realizzato Service come “Lionismo e Solidarietà” , abbiamo attivamente partecipato a varie campagne di Theleton ed al Service “Fight Autism”.

Un’altra interessante iniziativa da segnalare paradigmaticamente è stata quella di realizzare un orto Botanico nel comprensorio dell’Università, a disposizione della cittadinanza e della Facoltà di Scienze Agrarie.

Oggi il club annovera, tra i suoi Soci, la Prof. Maria Pennacchia Vertone, l’Avv. Filly Camardese Petrullo, la Prof. Patrizia Baccari, l’ing. Rocco DìAmato, il dr. Gerardo Marsico insigniti del Melvin Jones Fellow (La massima onorificenza del Lions Club International) Fra i Soci Onorari ha annoverato il compianto Chiar.mo Prof Gabriele De Rosa noto storico e meridionalista.

Il Club è stato chiamato più volte dal Distretto a “Servire” l’Associazione con  incarichi impegnativi come quello di Presidente di Circoscrizione , nella persona di chi vi parla, con Delegati di Zona e con moltissimi Officer Distrettuali.

Il Club negli anni ha seguito l’evoluzione della società e si è adeguato   trattando le nuove tematiche  sociali  con crescente interesse. 

In Medicina, con campagne per la Prevenzione del Diabete Mellito, convegni sulle Cellule Staminali, sulle Malattie Rare, sul Diritto alla salute e alla donazione del sangue, sui  Trapianti e aspetti della clonazione.

In Giurisprudenza con convegni riguardanti la Crisi della Giustizia e i Diritti dei Cittadini , il Ruolo dell’Avvocatura nella difesa dei Diritti dei Cittadini , Il Disagio Giovanile e Diritti dei Minori, Legalità e Giustizia, Il Matrimonio e la crisi della Famiglia e Per la difesa dei Diritti Umani.

Dedicato alla Cittadinanza Attiva Internazionale venne realizzato , in comunione con il Club Host, un Concerto al Teatro Stabile di Potenza che si concluse con un brano i cui versi sono stati scritti dal Direttore Internazionale Ermanno Bocchini.

Il Club ha pensato ai ragazzi reclusi nell’Istituto per i minori di Potenza con donazione di altiforni per la ceramica, corsi di arte-terapia e con l’acquisto di indumenti intimi e attrezzi ginnici per la palestra. Sono stati affrontati argomenti scientifici e di grande attualità come il Rischio sismico in Basilicata, Sismicità e Vulcanità in Basilicata , Storia e tradizioni della città di Potenza; Miti, Leggende e Costumanze della Lucania, Il futuro dei piccoli comuni della Basilicata e, in occasione del Giubileo del 2000, anche il club  ha assunto l’iniziativa di esaminare la fede e la devozione del popolo lucano rivisitando, in chiave storica , i Santuari e i Pellegrinaggi in Basilicata.

Da molti anni , pensando ai giovani , il Club ha preso a cuore il Service Internazionale  “Il Poster per la Pace” accompagnato con convegni e tavole rotonde di alto profilo cittadino e non; si è sviluppato il Service Internazionale “Scambi Giovanili”con l’accoglienza di ragazzi stranieri nelle famiglie lucane e quelli Distrettuali “Il Campo Vesuvio”che ha permesso di far conoscere a giovani di tutto il mondo Potenza e la Basilicata e il “ Lions Quest” che, nello scorso anno ha permesso la specializzazione di docenti per meglio affrontare questo delicato argomento.

Sempre per i Giovani, nello Sport, il Club ha organizzazione e  sponsorizzato  tornei al Palazzetto dello Sport di Rossellino a Potenza e ha esaminato con il Rettore dell’Università lucana i Rapporti Scuola-Università.                                     

Pensando al quotidiano, in campo Assicurativo, si è avuto un  convegno che ha affrontato il discorso sull’indennizzo diretto e sulle procedure di risarcimento. 

Sono state predisposte donazioni a livello Distrettuali e a sostegno di Emergency per l’ospedale di Kabul, all’AIAS  per i bambini disabili, a Case di accoglienza per bambini ed anziani e sono stati accolti i più poveri tra i poveri ovvero circa 250 prediletti di Madre Teresa di Calcutta.

Il Natale coi bambini è stato un altro tema sempre caro ai soci; oltre ai doni ad una casa famiglia trascorriamo ogni anno un po’ del nostro tempo insieme a loro.

Sono stati trattati argomenti di ampio respiro come “ Le nuove frontiere d’Europa” con l’ingresso dei nuovi Stati ; “Scenari e prospettive del Mezzogiorno d’Italia”; “Noi, l’Europa e l’Euro” con l’avvento della nuova moneta.

Abbiamo dato un importante contributo alla proposta di legge sulla reintroduzione nelle scuole dell’insegnamento di educazione civica, raccogliendo oltre 400 firme.

Il Club si è fatto carico di concrete iniziative cittadine come la Cartellonistica storico-informativa dinanzi a siti sacri e storici della città, l’illuminazione artistica della facciata del Teatro Stabile di Piazza Mario Pagano.

Il club ha offerto varie opportunità ai giovani ed ha sempre cercato di valorizzarne i talenti.  In particolare vogliamo ancora ricordare tre concorsi di idee, svoltisi fra il 2008 ed il 2017, rivolti alla valorizzazione di fabbricati di pregio (a respiro regionale), a tematismi culturali storico antropologici (Storie Lucane Case di Pietra sempre in ambito regionale), a tematismi storico identitari (rivolti alla città di Potenza). Da quest’ultimo concorso di idee ha tratto origine il percorso dei graffiti, della cui realizzazione si parla diffusamente in altro apposito settore del nostro sito web.

Nell’attuale momento storico cerchiamo di attuare il nostro motto “We serve” – “Noi Serviamo” cercando di attuare azioni concrete che rendano vivi ed attuali i nostri principi di solidarietà, amore per il territorio e speranza per il futuro.

Scopi del Lions Club International

  • Organizzare , fondare e sovrintendere i clubs di servizio noti come Lions Clubs
  • Coordinare le attività e rendere standard l’amministrazione dei Lions Clubs
  • Creare e promuovere uno spirito di comprensione e di intesa fra  i popoli del mondo.
  • Promuovere i principi di buon governo e di buona cittadinanza.
  • Partecipare attivamente al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità.
  • Unire i Clubs con i vincoli di Amicizia , fratellanza e comprensione
  • Fornire un luogo di dibattito per discussioni aperte su tutte le questioni di interesse pubblico, ad eccezione di argomenti di carattere politico e religioso, che non saranno argomenti di discussione fra i soci.
  • Incoraggiare le persone predisposte a servire la comunità senza alcun vantaggio personale economico, incoraggiare l’ esperienza e promuovere alti valori di etica nel commercio, nell’  industria, nelle professioni, nelle attività pubbliche e in quelle private.