I GRAFFITI

Service ambiente e territorio.
“Potenza, Il percorso dei graffiti”

Il service, che sia pure con denominazioni diverse sta compiendo un percorso pluriennale ha per scopo il recupero della memoria storica ed identitaria della città di Potenza, offrendo ai giovani e non solo opportunità ed occasioni di misurarsi con importanti valori storici e culturali, e contribuisce con realizzazioni fisiche di alto valore alla realizzazione degli scopi prefissati.

Il cammino percorso
Nel 2017 Il L.C. Potenza Pretoria ha bandito un concorso di idee pubblico riservato ai residenti in Basilicata avente per tematismo idee per la realizzazione di manifestazioni ed attività legate alle peculiarità culturali ed ai principali momenti della storia della città di Potenza.
Selezionando fra le proposte pervenute la giuria ha assegnato tre premi, due dei quali a storyboard di manifestazioni che proponevano una serie di “quadri storici” che ripercorrevano tappe significative della storia cittadina, dall’epoca romana ai giorni nostri, ed una terza che proponeva un “percorso dei graffiti”.

Le prime due, per la loro stessa natura e per gli sforzi finanziari occorrenti, sono state segnalate alla Amministrazione Comunale perché ne curasse la realizzazione.
Per la terza proposta invece il club, con fondi propri, decise di far realizzare un primo graffito per donarlo alla città; l’artista proponente, Franco Corbisiero, è un esponente della Scuola del Graffito, fondata a Montemurro dal compianto maestro Antonello Leone. La realizzazione quindi si è basata non solo su elementi artistici estemporanei ma sulla base di criteri riconosciuti e sviluppati al meglio.
Il primo graffito, dedicato a “Potenza 1860” è stato collocato nel salotto buono della città, in piazza Mario Pagano e quindi presentato il 28.10.2017 con una bellissima manifestazione tenutasi nella sala degli specchi del Teatro Stabile, con approfondimenti culturali sul tematismo prescelto, seguita dalla scopertura ufficiale dell’opera.
Anche a seguito del successo dell’iniziativa, attraverso un ulteriore sforzo del club, sono stati realizzati altri tre graffiti. Il secondo, ha per tematismo la storica visita in Basilicata del Presidente del Consiglio Giuseppe Zanardelli del 1902, che in qualche modo segnò l’origine della questione meridionale.

Il 06.04.2018 nel teatro Stabile si è tenuta una accurata ed accorsata conferenza di approfondimento sulla visita di Zanardelli, anche mostrando importanti documenti e foto d’epoca di difficilissimo reperimento.
Il graffito è stato poi collocato nella centralissima via Pretoria, nella zona di Porta Salza, e quindi, dopo un’altra manifestazione tenutasi nella sala degli specchi Teatro Stabile, il 23.05.2018 si è proceduto alla scopertura ufficiale dell’opera.
Fra l’altro, in condivisione con il nostro operato, il Leo Club Potenza, nel corso della manifestazione ha conferito il premio BasiLeo all’artista Franco Corbisiero proprio per la realizzazione dei graffiti.
Il terzo ed il quarto graffito, aventi rispettivamente per tematismo “Potenza 1799” e “L’arrivo di Guevara – 1578” sono stati invece collocati uno nella piazza del Sedile e l’altro ancora in Via Pretoria. 

Abbiamo poi installato sotto ogni graffito una targa con   app informatica con codice a barre riconoscibile da telefonini, smartphone e simili che rimanda al sito web del club dove si trovano notizie ed approfondimenti culturali e storici su ognuno dei graffiti stessi, e pubblicato il presente volumetto anche grazie al contributo della BCC di Basilicata, sempre attenta alle esigenze del territorio.

Il significato
Far diminuire il numero di persone che “guardano senza vedere” la propria città, stimolandone il senso di appartenenza e la voglia di fare per migliorarla. Far incuriosire soprattutto i giovani su cose che non conoscono o conoscono poco, stimolandone la voglia di scoperta.Affermare sempre più l’immagine dei “Lions fra la gente e per la gente”, attraverso azioni i cui effetti permangono nel tempo. Immagine di costruttori consapevoli di futuro perché curano le radici della storia e del sapere. Perché un popolo senza memoria è un popolo che non ha futuro.

Ing. Rocco D'Amato
Responsabile del service Club Lions

I Graffiti per la città

Il Lions Club Potenza Pretoria opera da sempre per la valorizzazione dell’identità Potentina e Lucana e per la promozione dei talenti della propria Comunità, nonché per rispondere concretamente alle istanze sociali della città di Potenza, e non solo.

 Il Club, nell’ambito della promozione di un “concorso di idee” per la valorizzazione della storia, del paesaggio, degli artisti, delle innovazioni della Basilicata, ha donato alla città di Potenza, arricchendone il centro storico e il patrimonio artistico, quattro bellissimi graffiti.

Tali opere raffigurano momenti salienti della storia cittadina, realizzati dall’artista Franco Corbisiero, della Scuola di Montemurro.

Grazie a un cospicuo contributo, donatoci dalla BCC di Basilicata, sempre attenta ai bisogni del territorio, il LC Potenza Pretoria è riuscito, inoltre , a  realizzare un sito web, un’app informatica e a  realizzare il presente volumetto, “Il percorso dei Graffiti”, per  comunicare e spiegare le singole opere e il percorso artistico che hanno costituito nel centro storico.

E’ con personale orgoglio e sempre meraviglia che ogni volta ammiro tali capolavori e ringrazio, a nome del L.C. Potenza Pretoria e mio, la BCC di Basilicata, che ha risposto generosamente alla richiesta di un contributo per completare questo progetto di arte, storia e civismo.

Avv. Sonia Maugeri
La presidente del Club Lions

Una Banca per il territorio

In linea con i principi ispiratori del credito cooperativo, Bcc Basilicata non poteva perdere l’occasione offerta dall’iniziativa del Lions club Potenza Pretoria, volta a valorizzare il salotto buono della città capoluogo tramite il recupero della sua memoria storica e identitaria.

D’altra parte, già le prime righe con le quali viene presentato il progetto, «far diminuire il numero di persone che “guardano senza vedere” la propria città, stimolandone il senso di appartenenza e la voglia di fare per migliorarla», esprimono lo spirito intrinseco dell’attività messa in campo.

Il percorso dei graffiti è anche valorizzazione delle eccellenze che affondano le loro radici nella Scuola del graffito, fondata a Montemurro dal compianto maestro Antonello Leone, dove hanno affinato la propria arte.

Sono tutti ingredienti che una banca del territorio, che punta alla crescita culturale delle proprie comunità, non può ignorare. 

Ed eccoci, quindi, con la piena condivisione dell’idea, a sostenere l’iniziativa.

Avv. Teresa Fiordelisi
La presidente BCC Basilicata
Apposizione graffito Potenza 1860.
Piazza Mario Pagano.

Il Percorso dei graffiti
è facilmente raggiungibile utilizzando le scale mobili “Santa Lucia” e partendo dalla chiesa della Confraternita proseguite verso il cammino specificato nella mappa.
In alternativa è possibile utilizzare anche le altre due scale mobili disponibili di Viale Marconi e Via Armellini.I punti di interesse segnano la posizione dei quattro elaborati collocati come le immagini elencate in galleria.
Per approfondimenti sulle opere, visitate le pagine dedicate nel sottomenù dei graffiti.